Il pensatoio




Quali sono il tempo e lo spazio per la memoria? Esiste una dimensione temporale distinta dal tempo orizzontale del mondo e della storia, un luogo in cui attraversare verticalmente il nostro vissuto e cogliere la profondità di ogni singolo istante? Gaston Bachelard ipotizza l’esistenza di un tempo verticale, inteso come una sorta di ponte emozionale capace di una rivincita sulla linearità degli eventi, in cui l’ambivalenza dell’istante dà un nuovo ordine interno. Pensatoio nasce da queste premesse, diventando un ipotetico luogo per esercitare la memoria in cui la dimensione contemplativa rimane instabile, precaria, incerta.

In alto: Claudia Zicari, Pensatoio, ferro, sedia scolastica, 250x50x50 cm, 2010. Rendering, progetto e installazione site specific

Foto: Daniela Pellegrini


Il Cimitero della Memoria a cura di Angel Moya Garcia con Cecilia Bertoni

Produzione: Associazione dello Scompiglio, Tenuta dello Scompiglio, Capannori, Vorno, Lucca, 2010

Courtesy: Dello Scompiglio


     







 

Home          Biografia          Bibliografia          Progetti          Link          Contatti