De Calabriae Identitāte









































Claudia Zicari, De Calabriae Identitate

Allestimento per BoCs Art, 8° residenza a cura di  Alberto Dambruoso, Cosenza


In alto: acrilico su carta tiepolo su legno, 22x22x2 cm, 2016

Sotto: Intaglio e acrilico su carta tiepolo, 23x23 cm, 2016. Donazione alla città di Cosenza

          Intaglio su piombo, tre pietre del Lungofiume Crati, 92x92x2 cm, 2017. Donazione alla città di Cosenza


De Calabriae Identitāte riflette sull’identità culturale della Calabria, proponendo una nuova iconografia politica di riferimento utile a rappresentare la necessità di generare punti di vista inediti con l’uso di elementi noti. L’immagine ottenuta è una figura ambigua ed è il risultato dell’accostamento simmetrico e speculare della cartina geografica della Calabria ripetuta quattro volte, così come molteplice, ambivalente e contraddittoria appare l’identità calabrese. La lastra intagliata è di piombo ed è stata ossidata sulle sponde del lungofiume Crati durante il periodo della residenza ai BoCs.

Presentata come un reperto emerso da una campagna di scavi archeologici, come un ipotetico frammento decorativo testimone del leggendario passaggio del re Alarico - il cui mitico tesoro s’insegue affannosamente ancora oggi - De Calabriae Identitāte rappresenta il sogno testardo e nostalgico di un passato illustre, attraverso il quale trovare la forza e la spinta per una rinascita culturale, sociale, politica e per il riscatto di un’identità in cerca della sua direzione.

Home          Biografia          Bibliografia          Progetti          Link          Contatti